Posti da visitare

Viaggio a New York: Consigli per la Tua Vacanza in America

Prima di partire per il tuo viaggio a New York leggi questi fondamentali consigli per vivere al meglio la tua vacanza in America! Esistono tanti pacchetti viaggi per passare il Capodanno, il Natale o il viaggio di nozze a New York, ma pianificare una vacanza in un posto così lontano e immenso non è facile. Per questo motivo devi assolutamente informarti per tempo prima di partire, soprattutto se decidi di organizzarlo senza l’aiuto di un’agenzia viaggi specializzata e in grado di fornirti tutti i consigli per partire e goderti il viaggio senza intoppi.

Viaggio a New York Consigli

New York (anche New York City, NY o N.Y.) è una delle città più importanti degli Stati Uniti e dal punto di vista economico è ai primi posti a livello mondiale. La metropoli statunitense è una meta obbligata se hai intenzione di fare una vacanza in America, soprattutto se ami la maestosità di una delle più belle città del mondo in cui sono stati girati tantissimi film famosi, sia per piccoli che per grandi. Infatti, anche solo passeggiare per le strade, senza entrare in alcun museo o altra attrazione, è come essere protagonista di un film da Premio Oscar. Ma andiamo ai consigli veri e propri su New York.

Cosa vedere a New York?

New York è tutta da vedere, ma dovrei scriverti una guida enciclopedica a riguardo. Ecco perché qui di seguito ti elenco quelle che sono le maggiori attrazioni turistiche della città. Conoscendo i tuoi gusti, da agente di viaggi, potrei facilmente organizzarti il migliore viaggio su misura a New York per te sia direttamente online, telefonicamente o anche offline nella sede fisica della mia agenzia viaggi. Se sei interessato, contattami per un preventivo gratuito. Ora torniamo a New York.

Time Square e Little Italy

New York è divisa in 5 boroughs o più semplicemente distretti. I 5 distretti sono: Manhattan, Bronx, Brooklyn, Queens e Staten Island. New uork è piena di attrazioni e di luoghi da visitare ed è uno dei simboli è sicuramente “Time Square”, piazza famosa in tutto il mondo per i suoi negozi e le sue grandi insegne luminose. Un quartiere molto conosciuto in città è “Little Italy”, caratterizzato da tanti ristoranti italiani. Questo quartiere è famoso in tutti gli Stati Uniti, anche se a New York i numerosi italo-americani abitano per lo più nel distretto di Brooklyn e di Staten Island.

Empire State Building

Una delle maggiori attrazioni di New York è l’Empire State Building, che è uno dei grattacieli più famosi della città secondo come altezza solo al One World Trade Center, che si trova sempre nella “Grande Mela”. L’Empire State Building è stato inserito tra le 7 nuove meraviglie del mondo. Un altro edificio molto importante è il Palazzo di Vetro, dove ha sede l’Organizzazione delle Nazioni Unite.

Statua della Libertà

Il simbolo di New York è sicuramente la Statua della Libertà, donata dalla Francia agli Stati Uniti nel 1886, per festeggiare il centenario dell’indipendenza americana. La statua è posta all’ingresso della metropoli e praticamente dà il benvenuto nella città New York e più in generale negli Stati Uniti. Spesso per visitarla bisogna fare un po’ di fila, visto che è uno dei monumenti più gettonati di New York, ma puoi anche scegliere di passarci molto vicino per avere una visuale migliore da un traghetto o ancora meglio con un giro di mezz’ora o un’ora in elicottero a prezzi molto bassi rispetto all’Italia, perché sono dei trasporti molto comuni.

Central Park

Altro luogo molto visitato dai turisti è Central Park, che si trova nel distretto di Manhattan. Il parco risale al 1856 ed è pieno di laghetti artificiali, prati e numerosi sentieri. Lì è possibile fare dei fantastici giri a piedi o in bicicletta. Disponibili anche numerose guide per un percorso ad hoc per gli amanti del ciclismo.

Wall Street

Wall Street, è un’importante via di New York, anche se in senso più generico è il centro finanziario della città, infatti ospita la Borsa. Celebre è la statua del Toro di bronzo nel Bowling Green Park realizzata dal siciliano Arturo Di Modica. Il Toro è alto 3 metri e mezzo, quindi – rispetto a tanti altri colossi americani – entra facilmente in una fotografia insieme a te!

Ponte di Brookyln

Altra attrazione è il Ponte di Brookyln, che collega l’omonimo distretto con quello di Manhattan. Il ponte è stato completato nel 1883 e ad oggi rappresenta ancora uno tra i più lunghi al mondo. Anche qui si possono organizzare dei fantastici percorsi guidati in bicicletta o in rollerblade.

Museo Moma

New York è anche piena di musei, tra cui spicca il Moma, che è il più importante museo di arte moderna e contemporanea e si trova a Manhattan. All’interno del museo vi sono numerosi dipinti, sculture, ma anche progetti architettonici, oggetti di design, film e fotografie.

Metropolitan Museum of Art

Altro museo conosciuto in tutto il mondo è il Metropolitan Museum of Art, dove sono raccolte molto opere che partono dall’antichità per arrivare alle epoche più moderne. La maggior parte delle opere presenti in questo museo, derivano da donazioni o da lasciti.

Altri due luoghi di interesse culturale sono: l’American Museum of Natural History e il Carnegie Hall, che è il tempio della musica classica e leggera.

City Pass New York conviene?

Per visitare le varie attrazioni di New York vi è il City Pass, che dà la possibilità di visitare 6 luoghi simbolo (o anche musei) della Grande Mela e si ha tempo 9 giorni dalla visita alla prima attrazione. Il prezzo è scontato del 41% rispetto al costo dei singoli biglietti. Il costo del City Pass è di $116 per gli adulti e per i ragazzi dai 6 ai 17 anni è di $92. Per i bambini al di sotto dei 6 anni varie attrazioni sono completamente gratuite.

New York Pass costo

Il New York Pass è un’altra tessera che dà la possibilità di visitare molte più attrazioni (circa 80) e consente di fare anche tour in autobus e avere sconti per teatri e vari negozi. Il New York Pass esiste in vari tagli da 1, 2, 3, 5, 7 e 10 giorni. Il costo del New York Pass varia in base a quanti giorni si desidera farlo e ad esempio quello di 3 giorni costa $239 ($203,15 on-line), mentre quello di 7 giorni $339 ($271,20). Per i bambini dai 4 ai 12 anni vi sono delle tariffe agevolate. Contattandomi, puoi avere un preventivo preciso gratuito di tutte le spese.

Dove dormire a New York?

Questo è uno dei punti più importanti quando decidi di pianificare un viaggio a New York. Per quale motivo? Perché essendo una metropoli immensa in cui si parla una lingua diversa dalla nostra, si può facilmente inciampare in qualche problema relativo all’alloggio. Stare a New York in un hotel pessimo per tutto il periodo della permanenza, non ti fa godere al massimo la tua vacanza. Ecco perché per viaggi così importanti è fondamentale avere un appoggio professionale prima e anche durante la vacanza stessa, soprattutto se sei responsabile della permanenza anche della tua famiglia o di amici.

Upper West Side

A New York vi sono circa 300 hotel e l’area più gettonata dai turisti è sicuramente il distretto di Manhattan caratterizzato da vari quartieri. Per esempio l’Upper West Side è una zona di Manhattan, che confina con il lato ovest del Central Park. In questa zona, molto ben servita dalla metropolitana, vi sono hotel a 3 e a 4 stelle.

Rockfeller Center

Altro quartiere molto gettonato è il Midtown Manhattan, dove vi è una grande concentrazione di hotel che sono per lo più a 3 e 4 stelle. Nel centro del quartiere vi è l’Empire State Building ed è possibile raggiungere a piedi il famoso Rockfeller Center e tanti altri negozi.

Oltre ai numerosi hotel, sparse in vari punti della città vi sono soluzioni più economiche come gli appartamenti, che sono consigliati per vacanze dai 10 giorni in su e gli ostelli. Ma tutto dipende dal tuo budget di viaggio e dalle tue prerogative. Ecco perché a volte è necessario avere un agente di viaggio in grado di capire ciò di cui hai bisogno.

Ovunque a New York è di uso comune lasciare una mancia di almeno il 15% del prezzo totale oppure tra i 2 e i 5 dollari al facchino e 1 dollaro al barista se prendete qualcosa direttamente al banco.

Dove e cosa mangiare a New York?

New York è piena di ristoranti e di locali e tra i più gettonati ci sono quelli italiani. Rafele è senza dubbio uno dei più famosi dove si può gustare dell’ottima cucina napoletana e una squisita pizza come vuole la tradizione partenopea. Oltre ai ristoranti italiani, vi sono locali per tutti i gusti, come ad esempio le numerose steakhouse, dove poter assaporare dell’ottima carne, i ristoranti vegani e quelli per celiaci.

Una singolarità in ambito culinario a New York, è la presenza di svariati chioschi per strada che propongono il cosiddetto “Street Food” che è molto apprezzato nella “Grande Mela”.

A New York si possono mangiare piatti provenienti da tradizioni culinarie di tutto il mondo. Alcune tra le pietanze da provare sono ad esempio gli “Hot Dog”, gli “Hamburger, l’ “Eggs Benedict” e la famosa “Cheesecake”.

Trasporti a New York

New York è immensa quindi per spostarti nella città hai bisogno di mezzi di trasporto pubblici. Ecco quelli a disposizione.

Metropolitana di New York

A New York per quanto riguarda i trasporti vi è solo l’imbarazzo della scelta. Uno dei mezzi di trasporto più utilizzati sia dai turisti che dai pendolari è la metropolitana (detta subway). La metro di New York ha 469 stazioni ed è in funzione tutti i giorni dell’anno 24 ore su 24. La metropolitana della Grande Mela ha 26 linee, ognuna delle quali è identificata da una lettera o da un numero. Le 26 linee collegano vari punti della città, tranne il distretto di Staten Island che si può raggiungere tramite gli autobus e lo Staten Island Ferry da Battery Park.

Metro Card di New York

La MetroCard, introdotta nel 1994 è la carta per utilizzare la metropolitana. Una singola corsa costa 3$, ma per i turisti che si muovono spesso con la metro per visitare le attrazioni della città non è consigliabile pagare ogni volta la singola corsa. Per chi desidera fare poche corse con la metro esiste la “Regular Metrocard” che è una carta ricaricabile da 5,50$ fino a 80$. Ad ogni ricarica viene dato un bonus dell’11% ed è comunque conveniente per i turisti perché ad ogni corsa effettuata vengono scalati dalla carta 2,75$ anziché 3$. Questo tipo di MetroCard può essere utilizzata fino a 4 persone.

Unlimited Ride Metrocard

Per chi pensa di utilizzare più frequentemente la metro e gli autobus, esiste la “Unlimited Ride Metrocard”, che permette di viaggiare illimitatamente per 7 giorni. Questa tipologia di MetroCard costa 32$ (31$ +1$ per l’emissione della carta) ed è valida solo per una persona.

Taxi, autobus e traghetti a New York

Altri mezzi di trasporto sono gli autobus, i traghetti per collegare tipo il centro con il già citato distretto di Staten Island e con lo stato del New Jersey e i taxi con la loro colorita carrozzeria gialla. Prendere il taxi a New York è sicuramente una delle cose che devi fare, perché anche in questo caso ci si ritrova a sognare come nei migliori film americani.

Per chiamare un taxi basta semplicemente alzare un braccio verso il taxi più vicino, visto che sono sempre in cammino nella città. Se il taxi è libero l’insegna sopra sarà illuminata e dunque si fermerà per te. Oltre al costo normale, bisogna lasciare una mancia del 10% circa. Il costo di un taxi a New York è calcolato in questo modo: 3 dollari fissi più 0,50 ogni quinto di miglio, più un supplemento di 0,50 per gli orari notturni oppure 1 dollaro nelle ore di punta e giorni feriali, più la mancia tra i 2 e i 5 dollari.

Aeroporti a New York

Gli aeroporti a New York sono tre:

  • il John F.Kennedy (JFK),
  • il Newark Liberty,
  • il Fiorello LaGuardia Airport.

Il John F. Kennedy è situato a Jamaica nel distretto del Queens ed è l’aeroporto principale da cui partono e arrivano la maggior parte dei voli internazionali. Questo aeroporto dista 25 km da Manhattan e tramite l’Airtrain che è un treno a pagamento è facilmente collegato alla metropolitana. Per raggiungere Manhattan è disponibile dall’aeroporto anche un elicottero che impiega solo 15 minuti.

Il Newark Liberty si trova nell’omonima cittadina nello stato del New Jersey e questo aeroporto è collegato a Manhattan tramite un treno che arriva fino alla stazione di Penn Station.

L’aeroporto “La Guardia” è quello che si trova più vicino a Manhattan, ma è anche quello peggio collegato non avendo nessun treno e nessuna metro vicina. Questo aeroporto è utilizzato principalmente per i voli interni agli Stati Uniti e per quelli diretti in Canada.

I voli per New York non costano poco e spesso trovare offerte da soli è davvero difficile, senza inciampare in problemi. Ecco perché il mio consiglio è sempre quello di non affidarti al “fai da te”. Mettiti sempre nelle mani di un professionista del settore in grado di sfruttare le migliori offerte ma con i migliori comfort, visto che New York non è dietro l’angolo (senza scali dall’Italia che sia Roma o Milano, ci vogliono tra le 9 e le 10 ore).

Documenti necessari per andare negli Stati Uniti

Per entrare a New York e più in generale negli Stati Uniti è necessario il passaporto e il visto d’ingresso da richiedere alle autorità e ai consolati statunitensi. Per quanto riguarda il programma “Viaggio senza Visto” a cui aderisce anche l’Italia, si può entrare negli Stati Uniti ottenendo l’autorizzazione ESTA (Electronic System for Travel Authorization). Questa autorizzazione ha validità 2 anni o fino a scadenza del passaporto e bisogna averla almeno 72 ore prima di intraprendere il viaggio per gli Stati Uniti.

Ottenere Autorizzazione ESTA U.S.A.

Dal 1 aprile 2016, un requisito fondamentale per ottenere l’autorizzazione ESTA, è il possesso di un passaporto elettronico dotato di microprocessore rilasciato dopo il 26 ottobre 2006. In caso di mancanza di passaporto elettronico, non si può rientrare nel programma “Viaggio senza Visto” e bisogna richiedere il visto alle autorità competenti.

Dal 21 gennaio 2016 vi sono delle restrizioni per i cittadini di Iraq, Iran, Siria e Sudan (tranne alcune eccezioni) che devono ottenere un visto d’ingresso e non possono usufruire del programma “Viaggio senza Visto” anche se sottoscritto dai loro Paesi d’origine. Tali restrizioni il 18 febbraio 2016 sono state estese anche ai cittadini di Somalia, Libia e Yemen.

Dal 6 settembre 2010 a completamento del programma ESTA, vi è il “Secure Flight Program”, che consiste nel richiedere tutta una serie di informazioni sui passeggeri che acquistano un biglietto da/per o all’interno degli Stati Uniti.

Clima a New York

Il clima a New York è umido e caratterizzato da estati calde e da inverni molto freddi. Le piogge cadono in quasi tutti i mesi dell’anno e nel periodo invernale è molto facile imbattersi in precipitazione nevose. Quando andare a New York? I periodi migliori per visitare New York e godere delle sue bellezze sono la primavera e il periodo che va tra la fine estate e l’inizio dell’autunno.

Moneta e fuso orario e lingua di New York

Come moneta a New York e negli Stati Uniti c’è il dollaro e per quanto riguarda il fuso orario nella “Grande Mela” vi sono 6 ore in meno rispetto all’ora italiana. La lingua principale è l’inglese, mentre la seconda lingua più parlata è lo spagnolo. Potresti anche incontrare qualche dipendente di negozi o ristoranti che parla italiano!

Quanto costa andare a New York?

Ok, probabilmente ancora non sei totalmente convinto di andare a New York, però sai che almeno una volta nella vita ci vuoi andare e ti consiglio di farlo con il fondamentale supporto di un’agenzia viaggi specializzata, così da avere il massimo dalla tua vacanza, con la minima spesa. La nostra agenzia ti fornisce una speciale assicurazione sui viaggi. Siamo dunque in grado di seguire al meglio il tuo viaggio in America e sarai rimborsato in caso di intoppi durante il tuo volo e la tua vacanza.

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vuoi avere di più?
SEGUI LE GUIDE DI VIAGGIO

Riceverai gratuitamente i nostri consigli, senza alcun tipo di spam.

Grazie per la tua iscrizione.

Qualcosa è andato storto, riprova.

Questo sito usa i cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Navigando nel blog accetti la politica dei cookie. info

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close